Image description

Casa del Popolo

il PROGRESSO

Circolo Arci

via Vittorio Emanuele 135  50134 Firenze

i

Rinnovo del Consiglio Direttivo del Progresso

La Commissione Elettorale 

ha fissato al 16 dicembre il termine per la presentazione delle candidature  per il Consiglio Direttivo del Circolo.


I soci disponibili ad entrare nel Consiglio Direttivo e ad assumere conseguentemente  le connesse responsabilità gestionali 

dovranno far pervenire la loro candidatura

 entro le 24 del 16 dicembre 2018

 inviando una mail all’indirizzo

 ilprogresso@gmail.com


I candidati saranno successivamente chiamati ad  un incontro con la Commissione elettorale.

 

Dicembre al Progresso


Sabato 1

Chiara White & Nano Radice


Venerdi 7

La Chute in festa


Sabato 8

Geoff Farina


Venerdi 14 

Tiziano Giagnoni


Sabato 15

Sistegada + Pantin Sid Goldrubber


Venerdi 21

Valeria Caliandro


Sabato 22

Concerto di Natale Jazzy


Venerdi 28

Mago Santo Natale



 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Tutti i giovedi

h 21.30

Laboratorio danze popolari

TreTTempifolk

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Il Progresso collabora con


www.ilbecco.it

www.facebook

Descrizione immagine
Descrizione immagine

azVenerdi 14 dicembre ore 21.30d


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Descrizione immagine

Una delle pagine più buie della storia repubblicana


L’approvazione del Decreto Legge Sicurezza e Immigrazione rappresenta una delle pagine più buie della storia repubblicana.Il fatto che avvenga nell’anniversario dell’emanazione delle leggi razziali (1938 – 2018) e abbia contenuti esplicitamente razzisti e discriminatori lascia davvero attoniti di fronte ad un Paese ed una classe politica  che non sembra aver imparato nulla dalla sua storia. La Legge Sicurezza è un vero e proprio  manifesto culturale propagandistico di matrice leghista, al quale gli alleati 5 Stelle si sono completamente adeguati, un provvedimento che trasuda cattiveria e che rappresenta un veleno micidiale per la nostra società. Nel passaggio in Commissione Affari Costituzionali il testo ha subito modifiche, proposte dal relatore leghista e dal governo, che ne hanno peggiorato pesantemente l’impianto già anti costituzionale. Il diritto d’asilo rischia di essere azzerato perché ogni richiedente asilo che arriva nel nostro Paese potrà essere accusato di presentare una domanda manifestamente infondata e quindi sottoposto a espulsione.

La cancellazione del titolo di soggiorno per ragioni umanitarie produrrà irregolarità, disagio  e conflitti.

L’accoglienza dei richiedenti asilo, ossia di persone che nella quasi totalità dei casi hanno subito torture e violenze, viene relegata dentro la logica del confinamento, con l’idea dei “campi”: grandi strutture private con nessun rapporto con le comunità locali e l’amministrazione pubblica, con un approccio totalmente assistenziale (alla faccia dei profughi che sfruttano la “generosità italiana”) e con regole che attraggono soggetti profit, senza alcuna attenzione alle persone e al territorio.Un provvedimento che  verrà certamente censurato in gran parte dalla Corte Costituzionale e che otterrà palesemente l’effetto opposto a quello dichiarato. Intanto però il Ministro della Propaganda ottiene il suo scopo: la costruzione del capro espiatorio: le persone di origine straniera, qualunque sia la loro condizione giuridica, vengono additate come colpevoli di tutti i mali del paese, a prescindere dal comportamento concreto,   per il solo fatto di esistere. Una strategia che forse funziona sul piano del consenso alla Lega, ma che produrrà effetti devastanti sulla cultura dell’Italia, 

già molto preoccupante per la deriva razzista e xenofoba che si sta affermando da sud a nord.


L’ARCI sarà impegnata, 

come ha fatto già in questi mesi, 

a informare l’opinione pubblica 

sugli effetti negativi di questa legge 

e a contrastarla in tutte le sedi, 

anche in quelle giudiziarie,  

nonché attraverso iniziative 

e campagne politiche e culturali.

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

I Corsi del Progresso



per saperne di più


Danze Greche

giovedi 19.30


Tai Chi:  Tutti i giovedi dalle 18


Parkour: 

Martedi e venerdi dalle 16.45



Spada Coreana: 

mercoledi dalle 17


Yoga: martedi e mercoledi 

dalle 16.30 alle 18.30


Danza Classica e moderna

giovedi 16 - 18


Ginnastica dolce

lunedi e giovedi 15-16

martedi e venerdi  9.30-10.30


Danze popolari e pizzica

giovedi dalle 20



Per i Corsi teatrali e Musicali

vedi Corsi del Teatro d'Almaviva e della Scuola di Musica Jazzy


Lavori di Pubblica Utilità 

al Progresso

leggi il documento


Gli interessati possono chiamare il numero

333 762 6998

 

CdP IL PROGRESSO  

Il DVR del Progresso

IL TEATRO DI PROSA

Descrizione immagine

    Direzione artistica Duccio Barlucchi

            

Cartellone 2017-18

 

Sabato 11 e domanica 12 novembre 2017

   La soffitta di petali 

liberamente tratto da "Le serve" di J.Genet

 

Sabato 9 e domenica 10 dicembre 2017

Chi ha paura di Aldo Moro Palmina, amara terra mia

 

5 gennaio 2018

                       Bella Ciao!             


 sabato 24 febbraio     

                   Sibilla Aleramo                     Cosi Bella come un sogno


sabato 10 marzo 

Laura Formenti

Per puro Caos

                         

                                        6-7 aprile 

   Nikola Tesla Il figlio della tempesta

                           di e con Duccio Rafaelli


                                             12 maggio                                                                          "Amor y Revolucion"

Fyda Kahlo vita di lotta e passione

Teatro Il Progresso


inizio spettacoli ore 21.15

LA SCUOLA DI MUSICA

Descrizione immagine

 

CORSI MUSICALI


Lezioni individuali

 e collettive 

per adulti ragazzi e bambini


Batteria, Basso, Canto, 

 Canto corale, Chitarra

Tromba, 

Teoria musicale

 www.amjazzy.it


 tel. 3384112274

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Tutte le attività del Circolo sono riservate ai soci Arci


Il PROGRESSO

 via Vittorio Emanuele 135  50134 Firenze

tel. 055496670

 ilprogresso@gmail.com

Descrizione immagine