il 9 aprile, una giornata unica al Circolo ARCI Il Progresso (Firenze) per esplorare alcune delle danze popolari toscane più tipiche ma a tratti dimenticate.

La stimata e carismatica insegnante Francesca Barbagli di Semillita Atelier (Arezzo), ci guiderà in uno stage pomeridiano da non perdere, dalle 15 alle 19, dedicato a chi si avvicina ora alle danze popolari ma anche a tutti gli appassionati del genere, toscani e non
Le danze che impareremo verranno scelte tra le seguenti: Manfrina aretina, Scioltisse di Morra-Santa Maria della Rassinata (oppure: scotis di Torniella, scotis di Castell’Azzara, scotis della Val di Sieve), Ballinsei dell’Alpe della Luna, Ballo dei gobbi maremmano, Ballo dell’Ahimè, Mazurca del Sor Cesare, Giga Marina dell’Abetone, Moresca della Garfagnana, la Quadriglia.Passando dalla teoria alla pratica più festaiola che si possa immaginare, Francesca Barbagli animerà anche la festa da ballo serale accompagnata dal trascinante Trio Tresca (Giorgio Castelli: fisarmonica e voce; Stefano Tartaglia: piffero; Silvio Trotta: chitarra e voce) e sarà l’occasione perfetta per lanciarsi nei balli protagonisti dello stage.

Ricapitolando, orari:
Accoglienza: ore 14:30
Stage:15:00-19:00
Cena: 20:00
Festa da Ballo dalle 21.30

Quota di partecipazione:
– solo stage 20Euro
– stage + concerto 25 Euro
– solo concerto 10 Euro
– under 30 solo stage 15 Euro
– under 30 stage + concerto 20 Euro
– under 30 solo concerto 8 Euro

INFO e ISCRIZIONI: trettempi@gmail.com

Dove saremo
Sala Teatro
Circolo ARCI Il Progresso
Via Vittorio Emanuele II n. 135
Firenze, zona Statuto-Rifredi-Libertà

Il Circolo è facilmente raggiungibile a 5 minuti a piedi tram
fermata LEOPOLDO della Tramvia!


Francesca Barbagli è un’insegnante di danze tradizionali italiane con 20 anni d’esperienza.
Si diploma nel 2004 come insegnante di danze tradizionali italiane Aid&a-Lega Danza UISP nel settore delle danze etniche e da subito insegna in corsi per adulti e stage di formazione dedicati anche a insegnanti, animatori ed educatori.
Non smette mai di seguire corsi di formazione e viene invitata ad animare importanti manifestazioni folk in Italia e all’estero.
In seguito si diploma anche come Danzamovimentoterapeuta APID (Associazione professionale italiana danzamovimentoterapia) e conduce laboratori di danza tradizionale e danzamovimentoterapia per bambini e ragazzi, anche con disabilità o disturbi dell’apprendimento;
Nel 2009 fonda l’Associazione sportiva dilettantistica SEMILLITA – Danze Movimento Artiterapie, per la quale organizza e conduce laboratori, stage e rassegne di danza. Queste attività, dopo la chiusura dell’Associazione nel settembre 2015, proseguono oggi nell’Atelier SEMILLITA di Arezzo.
Francesca collabora con il Trio Tresca da anni, fin da quando contribuisce con una ricerca sulle danze tradizionali a Morra (Città di Castello, Pg), alla produzione del loro primo CD nel 2011 “Umpa umpa: balli e canti tradizionali dalla Toscana e dalle aree confinanti”.
I componenti del trio Giorgio Castelli (fisarmonica e voce) Stefano Tartaglia (piffero) e Silvio Trotta (chitarra e voce) hanno alle spalle un’ampia esperienza nel campo della ricerca sul repertorio tradizionale iniziata negli anni ’80. Ripropongono danze popolari del centro Italia, in particolare della zona montana che va dalla Liguria all’Umbria, mantenendo come punto di riferimento il cuore della tradizione toscana. Raccolgono suggerimenti e influenze anche da zone vicine, dal repertorio delle quattro province fino ad arrivare a Montemarano.
Nel repertorio dei balli staccati si sono specializzati in monferrina, trescone, manfrina, ballo in sei, giga, quadriglia, ballo in dodici e tarantella, mentre tra i balli di coppia che eseguono non mancano mai valzer, polca, mazurka e scottish.